Chi siamo

Alleanza Bene Comune

GENTE COMUNE PER IL BENE COMUNE 

Siamo persone impegnate che non possono più aspettare nell’ombra. L’Italia è afflitta da una serie di problemi molto diversi – disoccupazione,
abbandono delle fasce deboli, debito pubblico, corruzione e inefficienza, e molto altro – a cui la politica pressapochista e urlata di oggi sembra
incapace di rispondere. E’ ora di cambiare.

UN PROGETTO: LA SOSTENIBILITA’ PER DARE ALI ALL’ ITALIA

E’ difficile: tutti i nostri guai, presi come una somma di problemi distinti, si accumulano in un groviglio inestricabile. Tuttavia, la scienza più avanzata
e il successo di esperienze condotte da alcuni paesi mostrano che esiste un approccio unitario per risolverli tutti assieme, ovvero la sostenibilità: noi
la proponiamo come programma di amministrazione, di governo, e di rinnovamento culturale. Sostenibilità non vuol dire proteggere la natura contro lo sviluppo – come se le due cose fossero incompatibili – bensì creare una crescita che fa del territorio e della sua società un contesto di reddito
accresciuto, benessere e legalità: quando si tocca con mano che un territorio gestito nell’interesse comune rende tutti più felici e agiati, corruzione ed evasione, privilegi e prepotenze sono delegittimati alla radice.

UNA SCOMMESSA: PORTARE NELLA POLITICA LA VOCE DI CHI SI E’ IMPEGNATO… COI FATTI E DAVVERO

Ma la sostenibilità è anche qualcos’altro: riconduce a un progetto coerente di progresso tutti i settori in cui si impegna la società civile, orfana di
qualsiasi rappresentanza in politica. Per questo, noi vogliamo anche essere coloro che portano nella politica lo sguardo del terzo settore e di tutti
coloro che nel silenzio si danno da fare per il bene comune. Non si conoscono fra di loro – chi si occupa di pulire i parchi non frequenta chi dedica le
sue ferie a un ospedale in Africa – ma hanno tutti un messaggio comune che noi ci proponiamo di rappresentare.

UNA SCOMMESSA ANCORA PIU’ GRANDE: IL RUOLO DELLE DELLE DONNE, LO SGUARDO DEI PIU’ FRAGILI, PER NON PERDERE LA LORO RICCHEZZA

Non è solo una questione di giustizia: pari opportunità e spazi per il contributo dei dimenticati dal mercato e dalla politica – portatori di disabilità,
anziani, malati, donne e uomini dei mestieri da recuperare e molti altri – significano attingere alla ricchezza del loro sguardo. L’Italia non può
permettersi di perdere il loro contributo e vogliamo dargli voce.

 

CONSIGLIO DIRETTIVO 

 

IL NOSTRO STATUTO

Vai alla barra degli strumenti